Shampoo solido con tensioattivi

Lo shampoo solido è un’alternativa originale al solito shampoo liquido, soprattutto per chi viaggia e deve limitare la quantità di liquidi nel bagaglio a mano o per chi, molto semplicemente, vuole liberarsi dalla plastica e dagli imballaggi vari a vantaggio dell’ambiente e dell’ecologia. Nel mio caso lo shampoo solido con tensioattivi è stata una rivelazione: con gli shampoo solidi fatti fino ad ora utilizzavo il classico metodo a freddo per saponificare con la soluzione caustica. L’inconveniente di questo tipo di shampoo è che obbliga chi lo usa a fare un risciacquo acido (con soluzione di acqua e acido citrico o aceto) dopo il lavaggio, cosa che io – sempre alla ricerca di soluzioni veloci, comode ed efficaci – ho sempre trovato un po’ scomoda. Il risciacquo acido è una pratica che si rende necessaria per ristabilire il Ph del capello e del cuoio capelluto dopo averli esposti all’alcalinità dello shampoo solido fatto con soluzione caustica. Nello shampoo solido che ho provato seguendo il video della Despensa del Jabon questo problema non esiste, perché si usano normali tensioattivi come nello shampoo liquido tradizionale. Poiché si tratta di tensioattivi in polvere, consiglio l’uso di una mascherina (le materie prime usate in questa ricetta sono piuttosto volatili) e di un mortaio o di un pestello per amalgamare meglio gli ingredienti.

Le materie prime che vi dovete procurare sono:

Sodium Cocoyl Isethionate (SCI)

Sodium Coco Sulfate (SCS)

Idrolato di camomilla

Olio di Cocco

Olio di Argan

Latte di cocco in polvere

Pantenolo

Inulina

Olio essenziale o fragranza (io ho usato 0,5 gr di olio essenziale di bergamotto e o,5 gr di olio essenziale di lavanda)

1 goccia di tocoferolo (omettibile)

Potete controllare le dosi nel video e seguire il procedimento: prima lavorare le polveri, poi aggiungere gli oli e infine l’idrolato. Si ottiene un impasto piuttosto morbido e compatto. Diversamente dal video, io ho messo lo shampoo a solidificare in formine di silicone che si sono rivelate perfette per l’uso: dopo due ore ho sformato lo shampoo facilmente ed era perfettamente sagomato. Dopo un paio di giorni potrete utilizzarlo per i vostri capelli. Otterrete una schiuma sorprendente e ottimi risultati in termini di pulizia e morbidezza. Io, che ho i capelli piuttosto secchi, l’ho usato sia da solo che in abbinamento al balsamo e devo dire che lascia i capelli molto puliti e morbidi. Naturalmente si tratta di trovare la soluzione più adatta a voi…e di provare questa ricetta sui vostri capelli! Buono shampoo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.